Ultimo tra i compiti dell’editoria di cultura
mi pare il recupero della felicità
(Giulio Einaudi)

Il libro non è una pietrificazione della memoria;
è piuttosto una macchina per produrre interpretazione
(Umberto Eco)

Un editore può anche affrontare il proprio lavoro sulla base di una ipotesi di lavoro molto azzardata: che tutto, ma proprio tutto, deve cambiare, e cambierà
(Giangiacomo Feltrinelli)

Il cuore dell’editoria è ancora oggi un lavoro intellettuale condotto come se ci si trovasse in una bottega artigiana, manipolando parole tra fogli di carta e schermi di computer
(Roberto Cicala)

Che cos’è mai un bacio? Poesia e arte per innamorati

di Ilaria Finotti Una raccolta di voci poetiche tenute insieme da un’unica necessità: dar voce a quel silenzio bellissimo che è un bacio. Questa è Che cos’è mai un bacio? I baci più belli nella poesia e nell’arte, a cura di Alessandro Barbaglia (Interlinea, pp. 176,...

leggi tutto
Voci dal Sessantotto a #SalTo18

Venerdì 11 maggio 2018 è stato presentato con successo al Salone internazionale del libro di Torino “Voci dal Sessantotto. Ritratti editoriali di una contestazione”, il nuovo numero dei “Quaderni del Laboratorio di editoria” (EDUCatt 2018).

leggi tutto
Un libro, ovvero l’esperienza finita dell’infinito

«Rigiri il libro tra le mani, scorri le frasi del retrocopertina, del risvolto, frasi generiche, che non dicono molto. Meglio così, non c’è discorso che pretenda di sovrapporsi indiscretamente al discorso che il libro dovrà comunicare lui direttamente». Riflette...

leggi tutto

COLLANE

STORIE DI

EDITORI

PROTAGONISTI

MESTIERI DEL

LIBRO

PARATESTO

LIBRI DI

LIBRI